The Blackpool


Beatles Tribute Band

presenta

Ticket to…

The Beatles

    

     

The Blackpool nel live show Ticket to… The Beatles ti porteranno indietro nel tempo in un magico viaggio, partendo dalle strade di Liverpool, attraversando gli anni della Beatlemania fino ai grandi capolavori in studio, vengono portate in scena due ore intense di capolavori come She Loves You, I Want To Hold Your Hand, Twist and Shout, Yesterday, Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, All You Need Is Love, Come Together, Let It Be, Hey Jude, per raccontare fedelmente al pubblico di ogni età la più grande esperienza pop mai esistita. Con costumi di scena, strumenti vintage e un’incantevole scenografia in grado di catapultare lo spettatore nel clima della Swinging London dei primi anni '60, fino ad arrivare al viaggio psichedelico di Sgt. Pepper, alle atmosfere più hippy di Magical Mystery Tour e alle proteste studentesche anni Settanta. Ticket to... the Beatles diventa un ritratto fedele della band più influente della storia della musica, unendo la storia dei Fab Four, alla Storia di un’epoca.



La Beatlemania sbarcò negli Stati Uniti il 7 febbraio 1964 quando i Beatles atterrarono a New York circondati da una massa di fan in preda a un entusiasmo e a un’isteria diffusa. Il 9 febbraio dilagò ulteriormente grazie alla prima apparizione dei Beatles all'Ed Sullivan Show che in quella serata stabilì il nuovo record di visione e di audience della storia della TV fino a quel momento e diedero inizio alla British invasion.  Risale al 15 agosto 1965 l’apice del fenomeno, allo storico concerto allo Shea Stadium a New York City,  con 55.000 fan urlanti che agitavano striscioni e bandiere mentre a stento intravedevano i Fab Four al di là del recinto di protezione.



Dopo i primi deliri dei fan, ecco arrivare Sgt. Pepper, l’album che cambiò la storia della musica rock, il nuovo “concept” dei Beatles. Un colpo di genio, ampiamente sottolineato dall’altrettanto geniale copertina del disco, anche questa destinata a stravolgere tutti i canoni precedenti. Arrivò poi la famosa estate del ’68. Alla fine degli anni '60 lo sgretolamento del sogno consumistico e del benessere economico, portarono migliaia di giovani a riunirsi in cerca di pace, amore e libertà, facendo emergere una nuova controcultura che si oppose ai valori tradizionali attraverso la definizione di nuovi ideali di amore e spiritualità e contemporaneamente anche attraverso un nuovo stile artistico-musicale psichedelico. Questo era il clima che influenzò la nascita dell’album Magical Mistery Tour e l’omonimo film. Il clima di rivolta e repressione, delle proteste per la guerra in Vietnam e delle rivolte studentesche segnò in modo inconfutabile la produzione musicale dei Beatles, i quali fra il 1968 e il 1969 realizzano quattro album: il White Album, Yellow Submarine, Let It Be e Abbey Road. In riferimento a quest’ultimo album il gruppo consacra un’altra copertina storica attraversando le strisce pedonali davanti ad Abbey Road Studios.


 


Press Office
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

The Blackpool
www.theblackpool.it

Media Partner
The Beatles: fans italiani
www.thebeatlesfansitaliani.it


Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie PolicyChiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.