Dall'11 giugno 2015 in libreria "Yesterday. Storia di una canzone"

Autori

EMANUELE MANNY ANGELETTI Strano a dirsi, di lavoro fa Paul McCartney. Romano, luminare beatlesiano, musicista, per anni è stato il frontman della migliore cover band dei Beatles in Italia, gli Apple Pies, con cui ha partecipato a trasmissioni televisive e girato mezzo mondo. A maggio 2012 viene scelto per impersonare Paul McCartney in Let it be, il primo musical inglese dedicato all'intera storia dei Fab Four.

VALENTINA FARINACCIO Giornalista e critico musicale, ha condotto programmi radiofonici, scritto per la televisione e per molte riviste. Attualmente collabora con 'Il Venerdì di Repubblica' ed è autrice, redattrice e conduttrice di 'Auditorium TV', web tv dell'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Arcana Edizioni

Mezzo secolo di Yesterday, e stiamo ancora qui a cantarla, e raccontarla. È l'agosto del 1965 quando i Beatles pubblicano HELP!, loro quinto album. Yesterday è sul fondo, defilata, penultima traccia del lato B, eppure ha un destino da primadonna, davanti a sé. La canzone che Paul McCartney racconta di aver sognato, e che come titolo provvisorio aveva Scrumbled Eggs, "uova strapazzate", diventa, e resta, la canzone di tutti. Forse la più celebre fra quelle dei Beatles, di certo una delle più cantate, suonate e scimmiottate nella storia della musica. Ed ecco allora che Emanuele Angeletti, professione Paul McCartney, e Valentina Farinaccio, giornalista e beatlesiana di ferro, mettono nero su bianco la risposta alla domanda che tutti si fanno, inconsciamente, da cinquant'anni: perché proprio Yesterday? Se c'era una volta Yesterday, dunque, qui si afferma che c'è ancora: nota per nota, parola per parola, aneddoto per aneddoto. Perché quella canzone ha dentro la storia dei Beatles, è vero, di un'epoca, certo, ma anche di ognuno di noi, e di tutti quelli che hanno cantato almeno una volta, nella vita, e prima o poi canteranno: Oh I believe in yesterday.

 

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie PolicyChiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.