Indice articoli

Dopo la serata giubiaschese, i Bellinzona Beatles Days si sposteranno in città dove, giovedì 23 maggio verrà inaugurata nella Sala Patriziale del Palazzo Municipale di Bellinzona una doppia mostra fotografica di MaxTosio e Beppe Brocchetta intitolata "Fantasy Beatles" e "Liverpool e i Beatles", dedicata ai FabFour e alla città che ha visto nascere il loro mito, seguita da una parte musicale con Frank D’Amico e Gianluca Croci.

Venerdì 24, in Piazza del Sole, infine, la tradizionale International Beatles Night durante la quale si esibiranno alcuni giovani talenti provenienti dal concorso Ti-Factor organizzato dall'evento benefico Progettoamore.ch (di cui i BBD sono da sempre partner), gli italiani Revolver e, soprattutto quella che attualmente viene considerata la più importante tribute-band dei Fab4 dell'area anglosassone, The Bootleg Beatles, ensemble che da anni la rassegna bellinzonese desiderava accogliere sul suo palco, ma che il fitto carnet di impegni tra le maggiori sale da concerto del Regno Unito e le pressanti e costanti richieste provenienti da ogni angolo del pianeta (soprattutto il Giappone e gli USA dove la band gode di un prestigio incredibile) avevano vanificato. Quest'anno, finalmente, l’operazione è andata a buon fine e i Bootleg Beatles, che la critica internazionale definisce “molto di più di una semplice rievocazione del percorso musicale dei quattro ragazzi di Liverpool, bensì un attento ed accurato lavoro di ricerca e di ricostruzione della loro avventura nel più ampio contesto della realtà sonora e artistica degli anni Sessanta, compiuto con rigore filologico ed una ricchezza di particolari che fa precipitare gli spettatori in un'ideale macchina del tempo”, arriveranno in Piazza del Sole con il loro fenomenale show. Accanto a tutte queste proposte gli organizzatori dei Bellinzona Beatles Days ne hanno infine aggiunta anche un’altra piu’ particolare e di carattere sociale: alcuni artisti che animeranno la rassegna saranno infatti protagonisti di un singolare concerto che si terrà al penitenziario cantonale La Stampa di Lugano nel quadro del programma di culturale e di formazione dei detenuti da qualche anno allestito all’interno della struttura carceraria ticinese. Ricordiamo che l’ingresso ai concerti dei Bellinzona Beatles Days 2013 è gratuito sia nella serata di sabato 18 a Giubiasco, sia in quella di venerdì 24 maggio a Bellinzona.

Sabato 25 maggio, per gli show di Kovlo, La Storia New Trolls e Caravan è invece richiesto un contributo di 20.- franchi (prevendita Bellinzona Turismo e presso il negozio di musica By Pinguis). I Bellinzona Beatles Days sono organizzati dalla Fondazione del Patriziato di Bellinzona in collaborazione con la Città di Bellinzona, Bellinzona Turismo e con il sostegno di un pool di sponsor tra i quali BancaStato, Appenzeller Bier, Ottica Belotti, Caffè Chicco d'Oro, Alpiq, Podium cucine, Vini Delea, Garage Künzi Giubiasco, Rivella, Multiconta SA, Aziende Municipalizzate di Bellinzona, fondo Swisslos, Bellinzona Turismo e Coop Cultura.

 

 

 

Bellinzona Beatles Days

  

The Bootleg Beatles

 

Mostra Fotografica di Max Tosio

 

Mostra fotografica di Beppe Brocchetta



 

Jam session con Beppe Brocchetta e One More Blues 



Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie PolicyChiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.